Forse avevano ragione loro…

L'esultanza del Mali dopo il 4-4 di Yatabare

Avevo detto venerdì che la Coppa d’Africa andava fermata. Troppo grave l’attentato ai danni della Nazionale del Togo (anche se, a quanto pare, l’obiettivo erano gli uomini della scorta angolani) e le tre morti ad esso seguite. Il calcio doveva dare un segnale. Adebayor e compagni sono giustamente andati a casa, la Caf ha deciso di far finta di niente e di giocare.

Per non darla vinta ai ribelli che hanno provocato l’attentato, dicono loro. In realtà, aggiungo io, per non fermare una macchina da soldi e, soprattutto, per non indebolire l’immagine dell’Africa a sei mesi dai primi Mondiali della storia in questo continente.

Ad ogni modo, oggi Angola e Mali hanno giocato la gara inaugurale. E forse avevano ragione loro: ne valeva la pena. A mia memoria, è andata infatti in scena la più incredibile delle rimonte nella storia di questo sport.

L’Angola, padrone di casa, conduceva 4-0 al 78′. Poi il Mali ha segnato l’1-4. All’87’ il 2-4 di Kanoute. L’arbitro assegna quattro minuti di recupero, ma nei primi due non accade nulla. Poi, l’impensabile: al 93′ il 3-4 e all’ultimo assalto, sessanta secondi dopo, l’incredibile 4-4.

Gustatevi il video e, se il commento non è in italiano, chissenefrega…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: