Per chi tifano i telecronisti

Caressa nella sua classica posa da piacione

Dovrei parlare della delusione per un Milan asfittico, capace di conquistare solo due punti nelle tre gare che avrebbero potuto ridargli la vetta del campionato? No, non lo farò. Direi cose banali. Ho già detto che la Roma è l’unica mia speranza per sottrarre lo scudetto all’Inter e confermo il mio punto di vista. Comunque, in qualche modo, vinceranno ancora loro. Già lo so.

Trovo piuttosto lo spunto, da questo turno di campionato, per fare una panoramica sul tifo dei telecronisti. Perchè, possono dire quello che vogliono, ma ognuno di loro ha una squadra del cuore. Provano a celarlo, ma non ce la fanno.

Per chi non se ne fosse ancora accorto, ad esempio, Fabio Caressa tifa Roma. Di brutto, anche. Nella telecronaca con l’Inter, che mio padre (solitamente critico, ma fan di Piccinini) ha giudicato molto godibile (io non ho visto la partita in diretta), è emerso chiaramente. Voce strozzata dalla gioia ai gol di De Rossi e Toni, delusione palpabile al gol di Milito. Beh, del resto quel “Totti,. Totti, Totti….” al rigore con l’Australia dei Mondiali, qualcosa l’aveva lasciato intuire. E non è stato fatto in modo casuale. Le radio romane sono state da sempre molto critiche con lui per i suoi atteggiamenti super partes in passato, così lui dopo Berlino 2006 si è un po’ lasciato andare. Ed è peggiorato, tant’è che ora lo preferisco come conduttore di ‘Sky Calcio Show’ al posto della D’Amico.

Continuando nell’analisi, Sandro Piccinini è juventino. Suo padre giocava lì, lui prova a simulare esultando quando segna Inzaghi (suo personale idolo), ma la fede bianconera rimane. Anche se non è l’oggetto del contendere, l’ex conduttore di ‘Controcampo’ rimane peraltro il mio preferito.

Appena dietro, arriva Maurizio Compagnoni che stasera era senza voce in Milan-Lazio e forse poteva pure passare la mano. L’interprete del celeberrimo ‘Rete, rete, rete’ è tifoso del Milan, ma sopratttutto della Sambenedettese essendo egli di quelle parti.

Massimo Marianella, invece, tifa Arsenal da una vita. E, non a caso, quando commenta la Premier League risulta molto più credibile di quando finge interesse per le italiane in Europa.

Gli altri? Ignoro la fede di Pardo e Gentile, molto bravi tra le nuove leve di Sky, mentre il bollito Massimo Tecca parteggia per la Roma spudoratamente. Bruno Longhi tifa Inter così come Marco Civoli e, non a caso, detesto entrambi da sempre….

Anche per quanto riguarda i telecronisti, il motto rimane uguale: sportivo sì…ma non troppo…

Annunci

8 Responses to Per chi tifano i telecronisti

  1. Arthur ha detto:

    Per chi tifa quel inetto imbecille di Variale?

  2. francesca ha detto:

    Caressa e’ un antinterista incallito…e si sente quando fa le telecronache delle ns partite….ma per dirlo in breve in roma-inter mi ha fatto skifo in tutti i sensi….e’ una vergogna, per chi paga sky come me….spero IDDIO…che lo scudo vada all INTER anche per le persone come lui!!!!!!

  3. antonio ha detto:

    secondo voi le tv del berlusca potevano mettere telecronisti interisti secondo me siete matti cqm io dopo tanto voltastomaco dei telecronisti caressa e ci metto anche bergomi xke e un volta bandiera solo xke lo pagano i bilanisti o messo la telecronaca di scarpini ……………………. forza inter anche se lo perdiamo questo scudetto . non so se lo avete notato x battere questa squadra ce ne vuole xke siamo i piu forti ma dico forti

  4. Ivano Pasqualino ha detto:

    Sarei ipocrita a non ammette che, dopo la vittoria del Mondiale 2006, in macchina tenevo un cd con tutte le telecronache di Caressa. Tutte, introduzioni incluse. Sarei ipocrita a non ammettere che avevo letto il suo libro subito dopo Germania 2006, e che quell’estate, quando un amico mi telefonava, rispondevo con “Cannavaro, Cannavaro!” e quando mi chiedevano “Dove andiamo stasera?”, come un folle rispondevo “Andiamo a Berlino!”.
    Fatta questa importante premessa, voglio dire a gran voce che, dopo essere diventato intollerante a Josè Altafini, adesso sono allergico a Fabio Caressa: si vede spudoratamente che tifa Roma. Nell’ultimo match fra i giallorossi e la mia magica Inter la differenza nelle diverse esultanze dei gol è stata palese. Molto meglio lo zio Bergomi che, anche se in cuor suo soffriva, si è mantenuto oggettivo nei limiti del possibile consentiti da un amore grande come quello per l’Inter. Sogno ancora il ritorno del magico Pizzul.

  5. Dario Sasso ha detto:

    non avevu dubbi che piccinini fosse juventino e’ troppo parziale nelle telecronache, un buon giornalista dovrebbe essere neutrale…

  6. payday loans ha detto:

    What i do not realize is actually how you’re not really a lot more well-appreciated than you may be right now.
    You are so intelligent. You know thus considerably in relation to this subject, produced me in my opinion believe it from so
    many various angles. Its like men and women are not fascinated until it
    is something to accomplish with Lady gaga! Your personal stuffs nice.
    All the time care for it up!

  7. It’s amazing in favor of me to have a web site, which is good
    designed for my know-how. thanks admin

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: